Calze compressive su misura e articoli ortopedici

Prevenire e gestire il linfedema

LINFEDEMA – prevenzione e cura con calze ed indumenti elastocompressivi

Per la prevenzione del linfedema, è consigliabile, dopo essersi rivolti al proprio medico di base, acquistare delle calze elastocompressive: possono essere collant (con una compressione variabile dalla caviglia fino all'inguine) oppure gambaletti.
Le calze preventive sono confortevoli e disponibili in una vasta gamma di colori, per essere abbinabili come un accessorio di moda e non creare alcun disagio al paziente: sarebbe consigliabile utilizzare le calze compressive ogni giorno, ma in particolare quando si sta per molto tempo in piedi.
Le calze compressive sono una soluzione anche per coloro che soffrono di affaticamento dovuto a situazioni lavorative (posizioni spesso in piedi, sbalzi di temperatura...) che potrebbero portare a un linfedema col procedere dell'età.
Le principali marche per questo tipo di calza o collant sono Medi e Gloria.

Se invece il linfedema è stato già diagnosticato, è importante procedere rapidamente per limitare il gonfiore e mantenere una buona funzionalità dell'arto: tipicamente il linfedema si sviluppa su braccia e gambe, quindi gli indumenti elastocompressivi più diffusi sono calze e manicotti o guanti.
Non è consigliabile acquistare calze o manicotti compressivi senza prima aver valutato quali siano quelli più adatti alla propria patologia.
Il medico di base può indirizzare il paziente ad uno specialista in elasto-compressione, il quale provvederà a prendere accurate misure per scegliere la calza o il manicotto più adeguato: è fondamentale che gli indumenti compressivi siano confortevoli e perfettamente calibrati sull'arto. 
In base alla tipologia e all'estensione del linfedema, il tecnico può scegliere di consigliare un tutore standard (per esempio quelli a trama piatta di MEDI) o uno realizzato su misura.

I tutori per il linfedema, in particolare le calze, possono essere difficoltosi da indossare: è necessario capovolgere il tutore e tirarlo sull'arto, assicurandosi che non formi pieghe che potrebbero danneggiare la pelle. Per questo sono disponibili in commercio diversi ausili per infilare correttamente i tutori elastocompressivi.
 

Importanza dei Tutori Elastocompressivi

Salvatore Cappello: l’importanza dei tutori elastocompressivi nella cura e prevenzione di patologie vascolari e linfedemi.

Nella prevenzione e nella gestione di un linfedema, la terapia elastocompressiva è una delle soluzioni più confortevoli e dai maggiori benefici per il paziente. Da Sanit Torino è possibile trovare un vasto assortimento di calze, collant, gambaletti, manicotti, guanti e tutori su misura per facilitare la prevenzione e la cura del linfedema.
il sig. Cappello può consigliare il paziente verso la soluzione compressiva più adatta alle sue esigenze, provvedendo anche ad insegnare al paziente come indossare correttamente gli indumenti e come prendersi cura del linfedema in modo che non sia più un problema.
Inoltre, Sanit è convenzionata con il SSN (Servizio Sanitario Nazionale). Scopri di più nella pagina dedicata a questo servizio oppure contatta la sede centrale.

Il linfedema è una patologia spesso sottovalutata che comporta  l’aumento di volume degli arti per cause congenite o secondarie ad interventi chirurgici o traumi . Il numero di casi è in costante aumento. Per la cura  ed il mantenimento dei risultati ottenuti con la Terapia Decongestiva Combinata  è molto importante l’utilizzo di calze terapeutiche elastocompressive. I pazienti possono rivolgersi ai centri qualificati dove ogni individuo è seguito e valutato nelle sue peculiarità dal tecnico ortopedico specializzato che è in grado di offrire una consulenza mirata al raggiungimento di una terapia più efficace. Con il nostro aiuto è possibile studiare soluzioni personalizzate e più vicine ad ogni singolo paziente”.

E’ corretto affermare che il tecnico ortopedico lavora accanto al medico?

Sanit: la competenza al servizio della cura del linfedema

Ogni 40 mila nuovi casi

Articolo ANSA  Linfedema: 40 mila nuovi casi ogni anno. Da Sanit gli strumenti per curarlo.

Consigliati per te

Cookie Policy  |  Privacy Policy