Ortopedia e articoli sanitari: specialisti nella gestione del linfedema
Chiedi al nostro tenico specialista in elastocomprssione

Il linfedema ed il suo trattamento

Il trattamento del linfedema ha lo scopo di ridurre il volume dell’arto interessato e migliorarne la funzionalità, alleviare i sintomi,prevenire l'ulteriore ristagno di linfa e l'insorgenza di infezioni. In seguito al trattamento, il gonfiore dovrebbe ridursi e i sintomi dovrebbero migliorare, ma in taluni casi ci potrebbero volere settimane o mesi prima di notare un vero e proprio miglioramento.
Il medico o il fisioterapista vi spiegheranno e dimostreranno come prendervi cura della cute, eseguire gli esercizi, fare i massaggi
e anche applicare i tutori elasto-compressivi. Alcuni trattamenti devono essere effettuati giornalmente per dare migliori risultati. A poco a poco vi accorgerete che la cura del linfedema diventa parte della vostra vita quotidiana e quindi routine.
Il trattamento del linfedema che interessa un braccio o una gamba consiste in:

cura della cute per prevenire lesioni e infezioni;

massaggi manuali, il cosiddetto linfodrenaggio, per facilitare il deflusso della linfa;

applicazione di tutori elasto-compressivi e bendaggi compressivi (terapia contenitiva);

esercizi specifici per migliorare il flusso della linfa e favorirne il drenaggio (terapia motoria);

pressoterapia (terapia meccanica);
esercizi di respirazione profonda da inserire nella routine;
controllo del peso.

I risultati migliori si ottengono se i trattamenti sono iniziati precocemente, sono eseguiti con costanza e regolarità e proseguiti nel tempo.

Consigliati per te